Nuova collaborazione: vi presento cj!

Ciao a tutti! Spero che abbiate passate delle buone vacanze. Tra il relax e le abbuffate, in questi giorni non ho smesso di pensare al blog e di sviluppare nuove iniziative e idee.
Come risultato di una di queste, sono contenta di inaugurare una nuova collaborazione tra me e cj, che viene da Brooklyn. Lui è un affezionato della cultura e dello stile di vita italiano e vive a Firenze da tre anni. Ha notato che la comunità lgbt italiana ha bisogno di aiuto e che la nostra società non è particolarmente tollerante. Perciò ha dedicato il suo canale YouTube, che vi raccomando sinceramente, in particolare agli adolescenti gay italiani:
https://www.youtube.com/user/cjay2/
e puoi anche seguirlo su Twitter come @cjaytweets.

Mi ha detto:
“Sono americano, ho vissuto in Italia per gli ultimi due anni, imparando l’italiano, e sono scioccato e deluso dall’estrema omofobia e dal conseguente enorme numero di suicidi di adolescenti gay che si verificano qui in Italia.
Quando ho cercato su YouTube per trovare video di supporto per adolescenti gay italiani, ne ho trovati pochissimi e quei pochi avevano poche visualizzazioni o attenzione. Di conseguenza, ho completamente trasformato il mio canale YouTube l’anno scorso, che prima era un canale di supporto agli adolescenti gay in generale, in un canale che raccoglie i migliori e più suggestivi video fatti da giovani gay in inglese, tradotti e sottotitolati in italiano, a beneficio degli adolescenti gay italiani. Voglio vedere video di coming out di centinaia di ragazzi gay italiani su YouTube, proprio come si vedono migliaia di video di coming out dai ragazzi che parlano inglese. Se è necessario, aiuterò a registrare questi video e a postarli sul mio canale, se ce n’è bisogno. Ci sono alcune cose che la società italiana deve decisamente imparare ad accettare, e credo che un appello sensibile al loro eccellente senso della famiglia e della cultura aiuterà le persone a diventare più tolleranti e comprensive nei confronti dei gay italiani.”

Sono davvero grata per il suo atteggiamento di sostegno verso i giovani lgbt italiani e voglio essere anche io d’aiuto, perciò da ora in poi farò del mio meglio aiutandolo a tradurre i suoi video dall’inglese all’italiano. Spero che anche tu darai il tuo contributo, facendo pubblicità alla sua attività.

Mi ha chiesto di usare il blog per pubblicare un articolo interessante che cj desidera particolarmente vedere online tra i blog e siti lgbt italiani. Si tratta della lettera di Natale scritta da un ragazzo ai genitori omofobi del suo fidanzato e sono felice di usare questo spazio per permettere a cj di raggiungere il maggior numero possibile di lettori italiani.

Lettera di Natale ai genitori omofobi del mio ragazzo

“Congratulazioni. Avete vinto. Vi siete guadagnati il vostro biglietto per il paradiso mostrando a vostro figlio l’amore di Dio.
Avete mostrato a vostro figlio l’amore di Dio impedendogli di portarmi a casa per Natale. Avete fatto esattamente quel che avrebbe fatto Gesù – respingere il prossimo. Dopotutto, non è che Gesù accettasse proprio tutti alla sua tavola. E’ triste che nel giorno in cui celebrate la nascita di Cristo vi comportiate in maniera opposta rispetto a quanto avrebbe fatto Gesù. Ahimè, voi dovete mostrare a vostro figlio l’amore di Dio e non tollerare “il nostro comportamento.”

Lo scorso Natale ha funzionato. Lo avete manipolato perché tornasse a casa e poi trattato come un lebbroso. Lo avete insultato, aggredito, e gli avete detto che andrà all’inferno perché io stesso ce lo stavo trascinando. Lui era angosciato per come lo avete trattato. Lo avete fatto a pezzi con le vostre parole. Avete disprezzato il vostro unico figlio.

Ma questo natale…Lui ha chiuso con questo. Lui è oltre le minacce, le bugie, il bullismo. Dal momento che non riconoscete me e lui come una coppia e avete detto che non ci tratterete come parte della famiglia, lui ha deciso di scegliere l’amore invece che l’odio questo Natale. Ha scelto di non tornare a quella che una volta chiamava casa. La sua casa è con me e lo è da tre anni. Lui è parte integrante della mia famiglia. Mentre voi cacciavate via vostro figlio, lui ha trovato una famiglia ad accoglierlo. Ha trovato persone che lo amano incondizionatamente. Ha trovato una tavola a cui è il benvenuto.

Durante la vostra celebrazione di Natale, quando cercate di giustificare le vostre azioni, per favore ricordate che avete dato a vostro figlio un ultimatum – di liberarsi dell’amore della sua vita o di lasciare la vostra famiglia. So che mi incolpate di avervi portato via vostro figlio, ma che io abbia un ruolo oppure no, vostro figlio è ancora gay e dovete farvene una ragione.

Avete reso abbondantemente chiaro che pensato che io sia posseduto dal demonio, una cattiva influenza e un peccatore. Il vostro giudizio su di me non ha effetto, ma il modo in cui avete trattato vostro figlio mi fa sanguinare il cuore. Sono stata costretto a stare a guardare mentre voi tiravate pietre alla persona che amo di più. Ho guardato voi e il resto della sua famiglia disconoscerlo. Ho pensato ad ogni possibilità di indurvi ad amare di nuovo vostro figlio. Mi sono incolpato perché mi sono sentito come se fossi stato io a fargli perdere la sua famiglia. So che non è così e che vostro figlio ha scelto me perché ha riconosciuto vero amore. Scrivo questo per dire che io ho l’amore di vostro figlio ed è tutto ciò che conta. Io e vostro figlio ci amiamo e questo amore è eterno e incondizionato.

Mentre voi siete soddisfatti e consapevoli che sarete ricompensati nella prossima vita per “non aver tollerato l’omosessualità”, io sto consolando vostro figlio in questa vita. Io sono la spalla su cui lui piange oggi, sono la persona che lo stringerà forte domani. Sono quello che si farà perdonare per il vostro comportamento fino al giorno della mia morte. Sono quello che vorrebbe gridarvi: “Basta! State facendo del male a vostro figlio! State facendo del male al vostro unico figlio!” Ma nel profondo so dov’è il vostor cuore. Il vostro cuore batte in sintonia con un’intepretazione letterale della Bibbia. Il vostro cuore batte in sintonia con Fox News (canale d’informazione della tv americana, ndt). Il vostro cuore batte in sintonia con la discriminazione e il trattare gli altri “peccatori” nel modo in cui credete che debbano essere trattati – condannati all’inferno. Il vostro cuore batte in sintonia con l’odio verso le cose che temete e che non comprendete.

Questo Natale, io e vostro figlio ci circondiamo di persone che ci amano e ci vogliono bene. Capiamo bene qual è il vero amore. Perciò questo Natale, quando penserete tra voi: “Ha abbandonato la sua famiglia per seguire l’omosessualità”, sappiate che vostro figlio non vi ha abbandonato. Lui è ancora la persona che è sempre stata. Siete voi che siete cambiati. Avete giudicato alcune persone indegne di sedere a tavola con voi. Avete posto condizioni al vostro amore per vostro figlio e questo è il peggior regalo di Natale possibile.”

Vulcanica
Hi everybody! Hope you all had a good Christmas holidays. While relaxing and eating a lot, I didn’t stop thinking about the blog during these days and developing new projects and ideas.
As a first result, I’m happy to inaugurate a new collaboration between me and cj, from Brooklyn. He’s really into Italian culture and lifestyle and has been living in Florence for three years now. He noticed that Italian lgbt community is in need of help and that our society is not particularly supportive. Thus he devoted his YouTube channel, which I warmly recommend to you, particularly to Italian gay teens:
https://www.youtube.com/user/cjay2/
and you can also follow him on Twitter as @cjaytweets.

He told me:
“I am an american, living for the past 2 years in Italy, learning and using the language of Italian, and I am shocked and disappointed by the extreme homophobia and the resulting large number of gay teen suicides occurring here in Italy.
When I searched YouTube to find support videos for Italian gay teens, I found almost NO support videos, and the few that I did find, had no views or attention to speak of.
As a result of this, I completely transformed my YouTube channel last year, from a general gay teen support channel, into a channel that features the best and most inspiring videos made by gay English-speaking youth, translated and subtitled into the Italian language, for the support and benefit of gay teens in Italy. I want to see Coming-Out videos by hundreds of gay Italian teens, on YouTube, just like you see thousands of CO videos by English-speaking kids. If it were necessary, I will help to film coming out videos by gay teens here and post them on my channel, if they need that. There are some things that Italians really need to come to accept, and I believe that a sensible appeal to their excellent sense of family and culture would help people to be more accepting and understanding of their own gay members.”

I’m really thankful for his supportive attitude towards Italian lgbt people and I’m willing to help, so from now on I’ll do my best helping translate his videos from English to Italian. Hope you all will help too, spreading the word about his activity.

He asked me to use my blog to post an interesting article that cj really cares to see online amongst Italian lgbt blogs and websites. It’s the Christmas letter of a boy to his boyfriend’s homophobic parents and I’m happy to use this space to let him reach as many Italian readers as possible.
Here you can find the text of the letter: 

http://www.liberalamerica.org/2014/12/22/letter-boyfriend-parents-homophobic-christmas/

Annunci

7 thoughts on “Nuova collaborazione: vi presento cj!

      • Mea culpa, sono poco informata… Buono a sapersi 🙂
        Volevo farti/vi sapere che, mi rendo volentieri disponibile se ci dovesse essere bisogno di un aiutino in più con le traduzioni dei video, anche se ho capito che Cj parla italiano, visto che vive in Italia da un po’ e ho visto che anche tu hai tradotto alcune cose nel tuo blog; comunque se avete bisogno di una mano, lo faccio volentieri 🙂

        Mi piace

      • Grazie mille 🙂 ogni collaborazione è sempre gradita, ce n’è un gran bisogno! Se ne hai voglia, puoi anche partecipare attivamente ai prossimi progetti del blog (adesso mi sto a allargando, vero? eheheh!)
        Ti va di inviarmi una mail al mio indirizzo vulcanica.nessunarmadio@gmail.com? Così posso contattarti in caso di necessità!

        Mi piace

  1. Ma in America problemi di omofobia e di suicidi di adolescenti gay non ne ce ne sono?

    Non mi sembra sia cambiato niente riguardo il “razzismo” dopo l’elezione del Presidente nero.

    E non credo cambiera’ niente se la prossima volta in America eleggeranno un Presidente gay o lesbian.

    Guardi, caro CJ, che in America c’e’ ancora molto da lavorare sui diritti umani.
    Mi sembra che la societa’ americana, insieme alla comunita’ lgbt, abbia bisogno ancora di molto aiuto perche’ non mi sembra sia particolarmente tollerante.

    Se le piace l’Italia mi fa piacere, ma lei potrebbe essere ancora utilissimo in America, specialmente nella cosiddetta “Bible belt” dove decine di milioni di persone la pensano come il nostro Borghezio.

    Saluti

    Mi piace

    • Ciao, grazie per la visita e per il commento.

      Hai assolutamente ragione, in America ci sono forti problemi e non solo per quel che riguarda la comunità lgbt+.
      Ma è vero anche che in America ci sono più risorse (quantitativamente, perlomeno) per chi volesse informarsi a riguardo. Un esempio stupido, il primo che mi viene in mente: su Facebook esistono pagine lgbt che hanno oltre un milione di seguaci. Da noi, con le ovvie proporzioni dovute alla differenza di popolazione, ho l’impressione che si parli meno delle problematiche e credo sia questo che spinge cj a voler indirizzare i video che trova online in lingua inglese anche ai ragazzi italiani, che come si sa purtroppo l’inglese lo masticano poco.
      Detto questo, è vero e lampante che non è con le pagine Facebook o con i video che si cambia la storia e che le nostre Sentinelle in piedi sono dei moderati rispetto a certi movimenti religiosi degli Stati Uniti. Sono d’accordo con te.
      Io mi limito ad accogliere la proposta di collaborazione di cj per il semplice fatto che penso che tutti, italiani o americani, abbiamo bisogno di ogni aiuto possibile nella battaglia per i diritti. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...