L. e la naturalezza di essere gay: “Se ti piace un uomo, bacialo!”

Dopo tante voci femminili, oggi parliamo con L. che ci parla della sua esperienza e di com’è essere gay alle soglie del 2015.
Lo ringrazio molto per la collaborazione e auguro a tutti buona lettura!

– Come hai scoperto di essere omosessuale e come l’hai presa?
– Una classica domanda, do una classica risposta. Si è omosessuali dalla nascita. Sono cresciuto con la voglia di scoprire il corpo maschile, sentirmi vicino un corpo maschile, la forza, l’energia che emana per me è grande. Fin da piccolo sono sempre stato attratto dall’uomo e sono cresciuto con l’interesse ad averlo vicino a me. Come prendi una cosa che vuoi faccia parte della tua vita? Bene! Crescendo poi ho avuto sempre interesse nell’uomo, soprattutto la struttura corporea. Ero sempre curioso di come si comportasse l’uomo, sopratutto con me. Quindi l’ho presa bene, perché è quello che voglio dalla mia vita.

– Con chi hai deciso di confidarti per primo e che reazioni hai ricevuto?
– Il mio primo confronto è stato con una mia grande amica, in primo superiore…quando ero veramente innamorato di un ragazzo, il quale ancora mi fa rivivere le emozioni bellissime che ho vissuto.
La reazione ricevuta è stata super comprensiva. Devo ammettere che nel 2005 non fa scalpore essere gay.

– In che modo la tua omosessualità condiziona la tua vita di tutti i giorni (nel lavoro, a casa, con gli amici…)?
– Oggi come oggi, in nessun modo. Essere omosessuali non vuol dire affrontare un tumore o una malattia che ogni giorno ti ricorda di avere ” un problema “.
E’ la vita, è naturale amare una persona del tuo stesso sesso e con l’impatto sociale non ho problemi fortunatamente. Ho amici gay e amici etero ed esco con entrambi! Anzi più con gli etero…mi diverto di più e ci scherzo facendo il provolone! A casa non abbiamo mai preso l’argomento però i miei lo sanno; fin da quando avevo 14 anni compravo cose osé o cose molto femminili e non hanno problemi con questo, secondo me pensano: “L’importante è che stia bene a te, per il resto noi ti vogliamo bene, omosessuale o no, sei nostro figlio, cosa importa!”

– Sei mai stato vittima di o hai assistito ad atti di discriminazione, violenza, bullismo? Quale pensi che sia la ragione per cui tali episodi sono così frequenti?
– Mai stato vittima di bullismo. Disciminazione si….Ma perché per un’ignorante senza arte né parte vedere un uomo vestito in modo particolare o vestito elegantemente da donna per una serata è talmente strano che deve urlarti “frocio! ” ma non tocca nessun tasto, anzi io ci rido…almeno li fai divertire. La ragione di tali episodi é che l’essere umano deve essere critico di base. Molte persone ancora insultano i diversamente abili o chiunque non rispetti i loro gusti, giusto perché sono delle persone super deboli e per farsi forza devono tirare fuori questa ignoranza per far vedere di essere “macho”! Poveracci…

Quali credi che siano i provvedimenti più urgenti da prendere per contrastare l’omofobia?
– Smetterla con manifestazioni contro l’omofobia. Agire in maniera normale, come chiunque si comporta. L’omofobia esiste perché la gente non ha notizie e informazioni sull’omosessualità. Quindi essere semplicemente se stessi, senza ostentare ed etichettare tutto come gay. Perché io non me lo scrivo in faccia. Se si vede, bene, se non si vede, bene. L’importante è non creare nicchie di gay o nicchie di etero. Nel 2015 vorrei un’unione di massa. Siamo uguali no?

– Avresti una relazione con una ragazzo bisessuale o la cosa ti creerebbe problemi?
– Scusa la risposta, ma il bisessuale potrei usarlo solo a letto. Non li capisco, dovrei studiare a fondo questa parola: bisessuale. Mi è difficile pensare che alla persona con cui ho una relazione piaccia anche la patata. Non capisco, veramente. Molto spesso mi viene anche un po’ di rabbia. Spero in un futuro di darti una risposta vera e propria. Per adesso mi creerebbe problemi avere un rapporto più profondo rispetto ad una semplice nottata a letto.

– Pensi che in generale la vita sentimentale di una persona omosessuale (sia per quel che riguarda incontri e conoscenze sia relazioni a lungo termine) sia più complicata o più semplice di quella di una persona eterosessuale e perché?
– Penso che il rapporto sentimentale fra due donne o due uomini sia più complicato per una sola cosa. La scelta di avere un figlio, tutto qua. A livello sociale credo e spero che ci si stia avvicinando pian piano a renderci la vita meno complicata. Ecco, non penso che un bacio in pubblico faccia scandalo come dieci anni fa.

– Pensi che sia giusto dichiararsi e vivere alla luce del sole anche in un contesto professionale o che invece le questioni private debbano essere separate dal lavoro? Come reagiresti se subissi delle discriminazioni dai tuoi colleghi o superiori?
– Questa domanda è bella. Purtroppo per me è molto semplice parlare della mia relazione con un uomo, sono in un settore lavorativo artistico nell’ambito della moda…. di conseguenza tutto mi è più facile. Però ecco dal mondo esterno sento molto questo problema. Lo dico o non lo dico? Per come son fatto io che sono molto aperto uscirei fuori da queste incertezze, non credo che il mio orientamento potrebbe portarmi a perdere il posto di lavoro. Dai.

– Ti è mai capitato di perdere un’amicizia a causa del tuo o suo orientamento sessuale? Se sì, come hai reagito?
-Non mi è mai capitato, no. E se mi succede, sinceramente meglio perderla una persona così che trovarla!

– Pensi che potrebbe capitarti di andare a letto con una donna o di innamorartene? Se sì, pensi che questo ti renda “meno gay”?
– Ahahahah mai! Se sono attratto da una donna è per la sua forza ed energia e particolarità della bellezza, ma mai a livello fisico-sessuale. La donna la sento come creatura vicino a me. Non riuscirei mai ad ” usufruire ” del suo corpo.

– Commento libero: c’è qualcosa che desideri comunicare ai lettori?
– Un omosessuale è un essere umano uguale a tutti, potresti avere anche te un’amico\a gay e non lo sai…però vedi, ci parli ancora. Qual è il problema? Ditemelo voi. Mi fanno ridere i “finti etero”: uscite da quel guscio, ormai siamo nel 2015. Maschione puoi esserlo anche nel mondo omosessuale, è uguale. Se ti piace un uomo non farti problemi. Bacialo, diglielo anche se non ricambia. La porta in faccia ce la prendiamo tutti, tutti, e più volte.
Un bacio a tutti e grazie.

After all these girls, today let’s talk with L., who tells us about his experience and what being gay means at the down of 2015.
I really thank him for his contribution and wish a good time to all the readers!

– How did you find out about your homosexuality and what was your reaction?
– A typical answer to a typical question: one is born homosexual. I grew up with the desire of discovering a male body, feel a male body near me, the strength, the energy I receive from this is great. Since I was I child I’ve always been attracted by men and I grew up with the interest in having a man next to me. How can you react to something you want to be a part of your life? Well! Then growing up I’ve been more and more interested in the male physical structure. I was always curios about the man’s behaviour, expecially with me. So my reaction was good, because that’s what I want in my life.

– Who did you tell in the first place and what reactions did you receive?
– My first confession was with a close friend, in my first college year…when I was really in love with a boy, who still makes me feel again the awesome emotions I experienced. The reaction was very sympathetic. I have to say, in 2005 being gay is not such a scandal.

– How does your homosexuality influence your everyday life (at work, at home, with friends…)?
– No way. Being homosexuals doesn’t mean having a desease that everyday reminds you you have a “problem”. It’s just life, it’s natural to love someone of the same sex and I have no social probolems, luckily. I have gay and straight friends and I hang out with both! Actually, more with straight ones…I have more fun and I make jokes with them about being gay!
At home we never faced the topic but my parents know it; since I was 14 I used to buy risqeé or feminine things and they have no problem with this, in my opinion they just think: “As long as it’s ok to you, we love you, gay or not, you’re our kid, no matter what!”

– Have you ever been a victim or a witness to acts of discrimination, violence and bullyism? Why do you think these episodes are so frequent?
– I’ve never been a victim of bullyism. As for discrimination, yeah…But it’s just because seeing a man particularly dress or elegantly dressed as a woman for an event looks so strange to ignorant people that they feel they must shout out loud: “Faggot!” but that doesn’t bother me, actually I laugh about it…at least you make them have fun. The reason for these episodes is that humans are basically critics. Many people still insult disabled people or everyone who’s not alligned with their tastes, just because they’re super weak persons and in order to feel confident they feel like showing up their ignorance and make everyone see how “macho” they are! Poor things…

– What do you think are the most compelling measures to take in order to fight homophobia?
– Stop with anti-homophobia manifestations. We should act normnally, the way everyone does. Homophobia exists because people has no information about homosexuality. Thuse we should just be ourselves, without showing off and labelling everything as gay. Because I haven’t it written on my face. If one can notice, good, if one can’t, good also. The important thing is, not to create corners of gay people and corners of straight people. For the 2015 I wish we were all united. We’re the same, aren’t we?

– Would you ever have a relationship with a bisexual boy?
– I’m sorry but I could only have a one-night stand. I don’t understand them, I should really study this word deeply: bisexual. To me it’s hard to think that the person I’m in a relationship with also likes pussy. I can’t understand it, really. Frequently I also get a bit angry. I hope in the future I’ll be able to give you a real answer. For now, to me it would be a problem to have a deepest relationship with respect to a simply one-night stand.

– Do you think in general the sentimental life of a homosexual people (as for meetings, occasions and also long-term relationships) is more complicated or simpler than a straight one and why?
– I think a sentimental relationship between two women or two men is more complicated just for one reason: the choice of having a baby, that’s all. From a social point of view, I think and hope we’re getting closer to obtain a less complicated life. Well, I don’t think a public kiss nowadays is a scandal as it was ten years ago.

– Do you think it’s right to come out and live openly even it work or private life should be separated from work? How would you react if you were victim of discrimination from your colleagues or boss?
– That’s a good question. Unluckily, to me is very easy to talk about my relationship with a man since I work in an artistic area in the fashion sector…so everything is easier. But from the external world I really feel this problem a lot. Do I tell them or not? Well, according to my open nature, I think I’d come out from these doubts, I don’t think my orientation could make me lose my job, come on!

– Have you ever lost a friend because of your or his/her sexual orientation? And if so, how did you react?
– No, it never happened. And if it does, well, such a friend is better to lose than to find!

– Do you think you could ever sleep or fall in love with a woman?If yes, do you think this makes you “less” gay?
– Ahahahaha never! If I’m attracted by a woman it’s because of her strength and energy and particular beatuy, but never in a physical or sexual way. I feel woman as a creature close to me, I could never “use” her body.

– Free comment: what would you like to tell the readers?
– Gay people are just human beings like everyone else, you could have a gay friend too without knowing it…but you still talk with him/her! So tell me what’s the problem? The “fake straight” are ridicolous: come out of that shell, we’re in 2015 by now. You can be a “tough guy” even in a gay world, it’s just the same. If you like a man don’t be upset. Kiss him, tell him, even if he doesn’t feel the same. Everyone is rejected sometimes, everyone, and even many times. A kiss to everyone and thanks.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...